Skip to content Skip to footer

La filosofia che comunemente si realizza attraverso la trasmissione accademica del sapere, nella consulenza filosofica si realizza attraverso una serie di attività che parlano di un ritorno all’antico cioè al modello originario socratico quello del filosofo che va al mercato, va in piazza, va nella palestra, a parlare con la gente comune, con le persone, non semplicemente ed esclusivamente con gli altri filosofi. Un filosofo dunque che fa domande, interroga la vita così come è vissuta, talvolta prova anche a mettere in crisi le certezze comuni, un filosofo che non ha risposte preconfezionate e non ha soluzioni facili, non ha strategie vincenti, non propone scorciatoie per la felicità, ma propone una attitudine interrogativa attraverso la quale provare a vivere diversamente l’esistenza.

In estrema sintesi possiamo dire che:

1. la consulenza filosofica individuale è un colloquio in cui ciò che viene detto da entrambi va preso da entrambi come vero. Il filosofo non è un medico, non fa diagnosi, non propone terapie ma accoglie le persone in un colloquio autentico, e attraverso di esso cerca di fare luce su punti di riferimento, valori, scelte, decisioni, progetti, tutti elementi attraverso cui l’esistenza di ognuno si realizza.

2. la consulenza filosofica utilizza un atteggiamento filosofico che si traduce nella nostra disponibilità all’interrogazione, alla messa sotto esame della nostra sensibilità nei confronti delle parole che usiamo, del nostro modo di sentire la condizione relazionale che ci costituisce in quanto esseri umani.

3. la consulenza filosofica individuale, ha l’occhio centrato sul presente in quanto fondazione e fondamento del futuro, punta a ripartire dal momento presente, ripartire dall’oggi, certo facendo il bilancio di ciò che c’è e di ciò che è stato e quindi anche ricostruendo biograficamente la propria identità, ma sempre soltanto sullo sfondo di una costruzione progettuale dell’esistenza.

4. la consulenza filosofica può essere intesa anche come un colloquio di chiarificazione dell’esistenza per esplicitare le mappe concettuali attraverso le quali noi abbiamo costruito fino ad oggi, fino a questo momento, la nostra esistenza

5. la consulenza filosofica individuale è un colloquio volto a orientare o ri-orientare le scelte nella possibilità di fissare dei valori, dei punti di riferimento, per non perdere l’orientamento e per fare Sintesi non compromessi.

Alexander De Zuanne

consulente filosofico

alexander@dhyana.it
cell. 334 3185000

Laureato in filosofia presso l’Università di Pavia, ha conseguito diverse specializzazioni post lauream, tra cui un dottorato presso lo IULM di Milano ed il diploma del Master di secondo livello in Consulenza filosofica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Prenota un colloquio

Richiedi informazioni qui sotto